A SATURA – Palazzo Stella, la grande pittura informale ligure

Leave a comment

Sabato 15 ottobre, con apertura dalle ore 17:00, SATURA Palazzo Stella inaugura un nuovo ciclo espositivo. Sei nuove mostre, che riconfermano SATURA come il più grande spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea attivo in Liguria.

Nevio Zanardi è protagonista della personale “Sinfonia per colore”, a cura di Mario Napoli. Dare forma alla musica. È intorno a questo pensiero che ruota la ricerca astratta di Zanardi, violoncellista e direttore d’orchestra. Ma anche artista visuale che, seguendo una matrice indiscutibilmente informale, è riuscito a convogliare la propria pittura verso una personale ibridazione di linguaggi, in cui le nozioni di “espressionismo astratto” e “suono” non sono altro che facce della stessa medaglia.

In contemporanea “Velature dell’anima” di Pia Labate, raffinata, intensa e delicata allo stesso tempo, come quell’acrilico a velatura che per lei, costituisce un connotato distintivo. Una cifra esistenziale, sviluppata dall’artista fino a toccare un’astrazione ancestralmente in contatto con la realtà. Assieme agli allievi Paolo Cau, Alfreda Deambrogio, Iolanda Giuffrida e Ilaria Tognoni, che le rendono omaggio, Labate è protagonista della mostra a cura di Flavia Motolese. Dalla delicatezza di Labate alla forza di una ricerca d’impronta espressionista. La personale “Scansioni cromatiche”, a cura di Mario Napoli, porta in scena la figurazione “instabile” di un artista visivo con decenni di carriera alle spalle: Natale De Luca. Contestualmente alle personali di Zanardi, Labate e De Luca, Palazzo Stella ospita la collettiva “Viaggio nell’io”, a cura di Rita Caracausi.

A completare questo nuovo ciclo, il progetto LA CASA DEGLI ARTISTI LIGURI, spazio che si propone d’individuare e valorizzare gli artisti che hanno scritto la storia dell’arte regionale contemporanea, rivestendo, talvolta, una valenza di interesse nazionale. Al suo interno si possono ammirare le opere di: Aurelio Caminati, Claudio Costa, Stefano Grondona, Plinio Mesciulam, Sergio Palladini, Anna Ramenghi ed Emilio Scanavino.

È riconfermato, infine, l’appuntamento con gli artisti in PERMANENZA, attraverso una nuova selezione di opere. I nomi esposti sono: Gerolamo Casertano, Maria Luisa Casertano, Claudio Cermaria, Maurizio Forno, Carlo Merello, Riri Negri, Peter Nussbaum, Sergio Palladini, Paola Pastura, Giovanni Profumo.

Le mostre resteranno aperte fino al 26 ottobre 2022

dal martedì al venerdì 9:30-13:00 / 15:00-19:00, il sabato 15:00-19:00

Facebook Comments

Scrivi una nota