Conad consegna 45 mila euro all’Istituto Giannina Gaslini

Leave a comment

Consegnati oggi all’Istituto Giannina Gaslini di Genova, centro pediatrico di eccellenza in Italia e punto di riferimento di quella europea per le patologie di alta complessità, 45 mila euro raccolti nei punti di vendita della Liguria. La cifra contribuirà all’acquisto delle attrezzature necessarie all’aggiornamento e all’implementazione del Robot da Vinci: un sistema all’avanguardia che rende il Gaslini il primo istituto pediatrico in Italia dotato di un Centro di chirurgia robotica.

«Il Gaslini unisce la tecnologia più avanzata alla specificità pediatrica del personale e delle attrezzature: tutto a dimensione bambino, per garantire il massimo delle cure. La tecnologia è ormai fondamentale in sanità e sappiamo che i costi sono elevati e devono essere giustificati dai migliori risultati clinici. Non si può tornare indietro sapendo che i risultati per i piccoli pazienti diminuirebbero in qualità. Quindi grazie a chi permette tutto questo: etica e sostenibilità economica»  asserisce Edoardo Garrone, presidente dell’Istituto G. Gaslini.

«L’impegno congiunto di Conad Nord Ovest e delle tante famiglie che hanno scelto di aderire alla campagna ci consentono di implementare attrezzature all’avanguardia e continuare a rendere sostenibile l’utilizzo del robot da Vinci, il più evoluto sistema robotico per la chirurgia mininvasiva, che fornisce migliori dettagli, minor trauma, migliori risultati: per il paziente, per l’azienda, per il chirurgo» spiega Renato Botti, direttore generale dell’ospedale pediatrico genovese.

«Oggi non basta più il singolo chirurgo esperto, dopo anni di lavoro: la tecnologia permette di dare risultati eccellenti dopo pochi mesi di crescita per un chirurgo specialista, che da esperto “open” passa a esperto “mini-invasivo”. I vantaggi della chirurgia robot-assistita sono: piccole incisioni con riduzione del traumatismo tissutale, minore sanguinamento e minore necessità di trasfusioni, riduzione della degenza, del dolore post-operatorio e dei tempi di recupero, maggiore facilità nell’esecuzione delle manovre chirurgiche complesse e maggiore sicurezza per il paziente» specifica Girolamo Mattioli direttore UOC Chirurgia dell’ospedale Gaslini.

Solidarietà, partecipazione e vicinanza alla comunità, rappresentano per Conad valori imprescindibili alla base del proprio essere impresa sul territorio e i risultati della campagna di solidarietà natalizia 2020 Con tutto il cuore – avviata all’inizio di novembre e conclusa a fine dicembre coinvolgendo i clienti nell’acquisto di decorazioni solidali per l’albero di Natale – ne sono testimonianza e conferma. Quest’ultima edizione ha permesso a Conad Nord Ovest di donare 400 mila euro alle strutture ospedaliere pediatriche partner coinvolte nelle regioni in cui opera: Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Emilia, Toscana, Lazio e Sardegna.

«Abbiamo ottenuto un ottimo risultato grazie alla partecipazione dei nostri clienti che condividono i progetti solidali Conad, rinnovandoci la fiducia ogni giorno», sottolineano i soci Consiglieri di amministrazione di Conad Nord Ovest presenti «Risultato conseguito in un anno complesso, difficile e pertanto ancor più apprezzabile. Ci riempie di orgoglio sapere che il nostro aiuto potrà contribuire a rendere migliore il futuro di tanti piccoli pazienti del Gaslini. Uno speciale ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto, che hanno mostrato di credere nella partnership e nella solidarietà legata all’iniziativa “Con Tutto il Cuore” e che quotidianamente fanno di questa struttura un’eccellenza italiana».

In sette edizioni di Con tutto il Cuore sono stati raccolti e devoluti 2,55 milioni di euro a favore di: Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, Ospedale pediatrico Microcitemico e Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari, Azienda ospedaliero universitaria Meyer di Firenze, Fondazione Toscana Gabriele Monasterio di Pisa e Fondazione Santa Maria Nuova di Firenze, a cui si sono aggiunti l’Istituto Giannina Gaslini di Genova (dal 2019), il Policlinico Sant’Orsola di Bologna e la Fondazione Ospedale Regina Margherita di Torino (dal 2020).

Questa importante contributo alla comunità si aggiunge a numerose altre azioni di solidarietà che hanno caratterizzato il 2020: dal sostegno agli ospedali del territorio impegnati nella lotta contro Covid19 con Unisciti a noi a quello a favore di Caritas Italiana – alla quale la cooperativa ha devoluto 60 mila pasti – per un totale di oltre 3 milioni di euro raccolti in pochi mesi di un anno che sta mettendo a dura prova l’intero Paese.

Facebook Comments

Scrivi una nota