TPL Linea presenta ad Albenga i nuovi autobus

Condividi

ALBENGA (SV). Dopo i cinque nuovi autobus presentati ad Alassio e il recente ordine per l’ingresso di un altro mezzo per linee extraurbane, ad Albenga questa mattina è arrivato il momento di altri due nuovi bus che si aggiungono alla “flotta” di TPL Linea nell’ambito del percorso aziendale di rinnovamento e ammodernamento del parco mezzi in circolazione, nel segno dell’innovazione e dell’ambiente.

In mostra la nuova “ammiraglia” da 18 metri, a pianale ribassato, quattro porte, con roadscan, videosorveglianza e conta-passeggeri: si tratta del modello MAN Lion’s City, ideale per la linea costiera ad alta frequenza nel trasporto urbano, che può ospitare oltre 150 passeggeri in totale sicurezza.

Il secondo autobus in dotazione a TPL Linea è un mezzo di 7 metri “classe I”, modello Iveco Indcar, che sarà utilizzato per il servizio sulle linee ad area urbana.

La presentazione ufficiale del potente 18 metri e dell’agile 7 metri è avvenuta nel controviale di piazza del Popolo, alla presenza del presidente di TPL Linea Simona Sacone e del direttore generale di TPL Linea Giovanni Ferrari Barusso, assieme agli altri membri del Consiglio di amministrazione.

Per il Comune di Albenga sono intervenuti il sindaco Riccardo Tomatis e il vice sindaco Alberto Passino, che hanno ribadito la massima collaborazione con l’azienda di trasporto savonese per traguardare gli obiettivi di un trasporto pubblico di qualità, efficiente e sicuro, con l’albenganese “hub” di riferimento per le varie direttrici di collegamento nel ponente savonese.

I nuovi autobus di TPL Linea saranno subito in circolazione e destinati al servizio di trasporto pubblico locale: “La presentazione di questa mattina rappresenta un altro esempio di ottimizzazione e modernizzazione del nostro parco mezzi, un processo indispensabile per essere al passo coi tempi rispetto alle esigenze di servizio nelle varie zone del territorio savonese” affermano il presidente Simona Sacone e il direttore generale Giovanni Ferrari Barusso.

“Abbiamo scelto un autobus da 18 metri in grado di garantire un alto flusso di utenza, in particolare per tutta la tratta litoranea, ma al tempo stesso abbiamo indirizzato gli investimenti su mezzi piccoli, agili e veloci, per coprire determinate tipologie di trasporto urbano e percorrere facilmente le strade che dalla costa portano al nostro entroterra” aggiungono la presidente Sacone e il direttore Ferrari Barusso.

“Nuovi mezzi che puntano con decisione su tecnologia, confort e sicurezza, con un incremento significativo negli standard di prestazione e di servizio per i viaggiatori, oltre a garantire una guida agevole e ottimale per i nostri conducenti e personale viaggiante”.

“Proseguiremo ancora su questo indirizzo aziendale con l’obiettivo di offrire un trasporto locale moderno e funzionale, con la prospettiva, e speranza, di un progressivo aumento nell’utilizzo del mezzo pubblico per gli spostamenti a livello urbano e anche extraurbano, che potrà essere favorito dagli stessi cambiamenti strutturali in atto nel settore della mobilità” concludono i vertici di TPL Linea.

Anche in occasione della presentazione ufficiale di Albenga è stata gradita e apprezzata la presenza dell’associazione StoricBus – Museo dell’Autobus Italiano: grazie alla collaborazione ormai consolidata con TPL Linea, a fianco dei nuovi mezzi, è stato esposto un autobus Menarini 201/1 NU, utilizzato fino al 2011 dalla Sar e in seguito anche da TPL Linea, ora collocato nel parco del Museo dell’Autobus Italiano.

“Inoltre, con protagonista proprio il nostro storico bus presente ad Albenga, dal territorio savonese sono ripartite le rievocazioni organizzate da StoricBus – ha ricordato il presidente dell’associazione Christian D’Olif -. Sono in programma veri e propri viaggi d’altri tempi a bordo degli autobus d’interesse storico e collezionistico, iscritti all’A.S.I., restaurati e valorizzati dall’associazione ligure, che da più di un decennio opera a livello nazionale realizzando eventi di motorismo storico”.

Sabato 16 aprile, infatti, il Menarini 201/1 NU ripercorrerà le strade che collegano Savona a Finalborgo, Albenga e Andora, con la possibilità di poter ospitare a bordo un numero limitato di passeggeri.

Per gli appassionati, ma anche tanti semplici utenti e pendolari, magari più avanti con l’età, l’occasione di rivivere le sensazioni vissute molti anni prima a bordo di

autobus di linea ormai dismessi da tempo, ma che rappresentano un patrimonio storico e culturale per tutto il settore dei trasporti e della mobilità.

Foto tratta dalla pagina Facebook di TPL LINEA

Condividi

Facebook Comments

Note non trascrivibili.