No alla chiusura dell’ufficio postale di Finalborgo

Condividi

FINALE LIGURE (SV). “No alla chiusura dell’ufficio postale di Finalborgo”. A raccogliere le istanze dei cittadini è il vicecapogruppo del PD in Regione Liguria Mauro Righello. “Siamo di fronte a una decisione assurda – sottolinea l’esponente del Partito Democratico – Adesso chi deve pagare un bollettino o deve spedire o ritirare un pacco è costretto a prendere un mezzo di trasporto e andare a Finale. Il tutto sotto il sole e con il rischio di code chilometriche. A Finalborgo abitano molte persone, per non parlare dei tanti turisti che arrivano ogni estate. Non è possibile che un servizio fondamentale come questo venga chiuso. Certo, per fortuna alcune operazioni si possono effettuare in tabaccheria, ma prevedono un piccolo sovrapprezzo. Per il ritiro e la spedizione, invece, bisogna per forza andare all’ufficio postale. Che senso ha un disservizio come questo? Non è possibile continuare a tagliare e risparmiare sulla pelle dei cittadini. L’ufficio postale di Finalborgo deve riaprire al più presto”.

Condividi

Facebook Comments

Note non trascrivibili.