Si dibatte ancora sui test sierologici in Liguria

Condividi

Apprezziamo che la Giunta regionale di centrodestra abbia raccolto una proposta più volta avanzate da noi e dalle opposizioni e che, attraverso Alisa, abbia pubblicato un avviso di manifestazione di interesse per costituire un elenco di strutture private accreditate o autorizzate a effettuare i test sierologici ai lavoratori, per verificare che rientrino in piena sicurezza. Ci auguriamo che il bando giunga a compimento in tempi brevissimi. Ci sono infatti alcune regioni, come l’Emilia Romagna, che hanno già concluso l’iter e identificato i laboratori autorizzati a effettuare i test sierologici a prezzi calmierati. Ci sono anche altre regioni, come la Toscana, che da settimane utilizza i laboratori liguri per processare i test richiesti dai cittadini del suo territorio. Ci auguriamo inoltre che si proceda al più presto ad aumentare il volume dei tamponi, visto che continuiamo a essere una delle regioni che ne fanno di meno, perché se si fanno i test e i tamponi tardano ad arrivare, corriamo il rischio che i lavoratori trovati positivi al test sierologico ma ancora in attesa del tampone e quindi potenziamento a rischio contagio, di fatto non possano rientrare, con il risultato di bloccare le attività produttive che invece si vorrebbero riaprire.


Gruppo Pd in Regione Liguria

Condividi

Facebook Comments

Note non trascrivibili.