Gli infermieri della Marina Militare nella Asl1

Condividi

SANREMO (IM). Anche l’ASL1 ricorda la Giornata Internazionale dell’Infermiere. La ricorrenza che si celebra oggi è un’occasione per ringraziare il personale infermieristico per il lavoro svolto con dedizione e spirito di servizio soprattutto in queste settimane di emergenza Coronavirus.

Il sentimento di riconoscenza e gratitudine è stato condiviso simbolicamente questa mattina, presso la sede di ASL1, nell’ambito di un incontro con sei nuovi infermieri della Marina Militare che entreranno in servizio a supporto del personale delle case di riposo della provincia di Imperia. Gli infermieri, provenienti dalle strutture sanitarie della Marina Militare di Taranto, Roma e La Spezia, proseguiranno il prezioso contributo fornito dai dieci colleghi della Marina pronti a rientrare, dopo un mese, nelle proprie sedi di servizio.

Accompagnati dal Capitano di Vascello, Lorenzo Rondinini, gli infermieri sono stati accolti dal Direttore Generale di ASL1 Marco Damonte Prioli, il Direttore Sociosanitario Roberto Predonzani e il Direttore della Struttura Complessa delle Professioni Sanitarie Marino Anfosso per un incontro conoscitivo e uno scambio di informazioni.

Il passaggio di consegne è stato accompagnato da parole di ringraziamento e soddisfazione per i risultati concreti ottenuti nelle strutture. Un clima di solidarietà e cooperazione che ha ricordato la dedizione degli oltre mille infermieri di ASL1 che prestano la loro professionalità all’interno dei presidi ospedalieri e nei servizi territoriali.

L’emergenza Coronavirus ha richiesto un impegno straordinario a tutto il personale ASL. Oggi è l’occasione per rinnovare il nostro grazie a tutti i nostri infermieri, compresi coloro che sono arrivati da varie parti dell’Italia per supportarci nella gestione dell’emergenza” afferma il Direttore Generale di ASL1, Marco Damonte Prioli.

Condividi

Facebook Comments

Note non trascrivibili.