Conad “Con tutto il cuore” dona 228 mila euro all’Istituto Giannina Gaslini

Condividi
Una immagine della conferenza stampa di oggi

La solidarietà ha un cuore grande e dà buoni frutti. Lo sa bene Conad Nord Ovest che, da sei anni, organizza la campagna solidale Con tutto il cuore con l’obiettivo di sostenere le strutture pediatriche di eccellenza nelle regioni in cui opera.
Nel corso delle sei edizioni, grazie all’iniziativa condivisa da tantissimi clienti, la Cooperativa ha donato complessivamente a strutture ospedaliere pediatriche di eccellenza dei territori in cui è presente – Piemonte/Valle d’Aosta, Liguria, Emila, Toscana, Lazio e Sardegna – oltre 2 milioni di euro.
Anche i risultati dell’ultima edizione 2019, lanciata dal Conad nel periodo natalizio , sono stati straordinari: 621 mila euro complessivi, di cui ben 228 mila, raccolti nei punti di vendita di Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, nelle province di Bologna, Ferrara, Modena e nei supermercati della provincia di Mantova, sono stati interamente devoluti all’Istituto Giannina Gaslini di Genova per l’acquisto di tre importanti attrezzature sanitarie: un sistema di biofeedbacked elettrostimolazione per riabilitazione pelvi-perineale da destinare al reparto di Medicina fisica e riabilitazione; il “clinimacs prodigy” per i pazienti emato-oncologici e tutti gli strumenti per attivare la Banca del latte materno dell’Istituto.

La consegna dei proventi raccolti si è svolta stamattina presso la sala conferenze dell’Istituto Giannina Gaslini  alla presenza del presidente dell’ospedale pediatrico Pietro Pongiglione e del direttore generale Paolo Petralia, del vice presidente Conad Nord Ovest Massimo Galvan , del direttore Rete Emilia, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta di Conad Nord Ovest Alessandro Penco  e dei soci Conad del territorio.

«Siamo orgogliosi del risultato raggiunto da questa nostra iniziativa solidale», dichiara il vice presidente di Conad Nord Ovest Massimo Galvan.«Con tutto il cuore è una campagna a noi particolarmente cara, perché ci permette di sostenere il lavoro di strutture ospedaliere pediatriche di eccellenza nelle regioni in cui operiamo e di contribuire a importanti progetti di diagnosi e cura a favore di bambini affetti da gravi patologie.  L’attenzione verso i più piccoli è parte dell’impegno di Conad Nord Ovest e dei suoi soci nei confronti delle comunità in cui operano, consapevoli che un’impresa sana e realmente integrata nel tessuto sociale debba saperne ascoltare bisogni e necessità.  Ancora una volta, grazie alla sensibilità dei nostri clienti abbiamo contribuito tutti insieme a dare un aiuto concreto a chi ha più bisogno.Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile quest’azione di solidarietà. Donare è un atto di civiltà e generosità: restituire il sorriso a questi piccoli pazienti è per noi un incentivo a fare ancora di più, contribuendo a migliorare la qualità della loro vita».

“Siamo veramente grati alla generosità di Conad Nord Ovest e dei suoi clienti, che ancora una volta hanno creduto nell’Istituto Gaslini: quest’anno unendo le forze tra tutti i soci del Nord Ovest, che hanno riconosciuto nel nostro ospedale pediatrico un’eccellenza sovra territoriale da sostenere insieme” dichiara il presidente del Gaslini Pietro Pongiglione.

“L’impegno congiunto di Conad Nord Ovest e delle tante famiglie che hanno scelto di aderire alla campagna ci consentono di acquistare attrezzature all’avanguardia. Grazie al successo della campagna organizzata da Conad Nord Ovest, siamo oggi in grado di acquisire un sistema di biofeedback ed elettrostimolazione per riabilitazione pelvi-perineale destinato al reparto di Medicina fisica e riabilitazione, macchinari specifici per l’implementazione del progetto “Banca del Latte” dell’Istituto Gaslini, e un sofisticato apparecchio (clinimacs prodigy) per la manipolazione in ambiente sterile delle cellule del sangue e del midollo osseo, finalizzate all’esecuzione delle più moderne terapie cellulari per i pazienti emato-oncologici  dell’Istituto Gaslini” spiega il direttore generale Paolo Petralia.

“Grazie a questa donazione avremo la possibilità di usufruire di uno strumento di ultima generazione che permette di trattare i piccoli pazienti con problematiche riabilitative inerenti la sfera del pavimento pelvico. Questo macchinario migliora in modo significativo la qualità della vita dei bambini affetti da gravi e invalidanti patologie” spiega Paolo Moretti direttore UOC Medicina fisica e riabilitazione.

“Il latte materno è giustamente definito specie-specifico, cioè l’alimento biologicamente adatto per l’essere umano: per meglio adeguarsi alle necessità di crescita del neonato, non ha mai la stessa composizione, ma si modifica nel tempo, rendendo la sua formula ancora più unica e inimitabile, durante il giorno e durante lo stesso pasto. Il latte della propria madre è ovviamente l’alimento di scelta anche per i neonati prematuri. Purtroppo, per diversi motivi, questo non è sempre possibile né direttamente, né indirettamente. Il latte umano donato da una madre che sta allattando rappresenta la migliore alternativa al latte della propria madre, per questo al Gaslini è stata istituita la Banca del latte materno donato ( BLUD) che, grazie a questa donazione,  può dotarsi di moderne e sicure tecnologie per il controllo, la conservazione e la preparazione del supporto nutrizionale per il neonato pretermine ad alto rischio” spiega Paolo Fiore direttore UO Centro Nutrizionale del Gaslini.

“Acquisiamo una attrezzatura all’avanguardia, dedicata alla manipolazione cellulare e all’esecuzione di terapie cellulari da utilizzare nel laboratorio di Terapie cellulari del Gaslini in favore dei pazienti del Polo ematooncologico oltre che per scopi di ricerca. Questa dotazione all’avanguardia posiziona l’Istituto in prima linea per le terapie cellulari più avanzate per i pazienti affetti da tumori del sangue. La disponibilità di questi macchinari potrà rivelarsi utile in futuro anche per altre patologie oltre che per innovativi scopi di ricerca” spiegano Carlo Dufour Direttore Polo Emato Oncologico e Marina Podestà direttore Laboratorio Cellule Staminali post natali e Terapie Cellulari dell’Istituto Gaslini.

Fra le attività in campo sociale promosse e portate avanti da Conad Nord Ovest e dai suoi soci, ha da sempre un posto di riguardo la solidarietà, finalizzata a sostenere i progetti che più stanno a cuore alle comunità.
Quest’anno la campagna Con tutto il Cuore è stata attiva in Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, nelle province di Bologna, Ferrara, Modena e nei supermercati della provincia di Mantova per l’Istituto Giannina Gaslini di Genova, in Toscana per la Fondazione Santa Maria Nuova per i reparti pediatrici dell’Ausl Toscana centro; in Sardegna per l’Associazione Sanremo per l’Azienda Ospedaliera G. Brotzu,nel Lazio per la Fondazione Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma

Condividi

Facebook Comments

Note non trascrivibili.