Maltempo, un piccolo bollettino di guerra

Condividi

Al contrario di quasi tutte le ultime allerte, le zone più colpite non sono state la val Bisagno, ma la val Polcevera e il medio Ponente, con scuole chiuse tra Cornigliano, Sestri Ponente, Sampierdarena, Certosa, Rivarolo, Bolzaneto e Pontedecimo.
Alcuni allagamenti si sono registrati in tutta la val Polcevera, in particolare nel tunnel del Brin a Certosa, un bus numero 7 a Pontedecimo completamente esondato, il torrente Polcevera che fa paura e che all’altezza della stazione di Bolzaneto pare addirittura sul punto di rompere gli argini.
L’allerta arancione prolungata fino alle ore 18 ha gettato nel panico varie famiglie di calciatori, le quali non hanno portato nei campi da calcio i rispettivi figli.
Forti raffiche di vento stanno spazzano la rotonda di Oregina piegando gli alberi, quindi le onde del mare stanno superando la diga foranea del porto di Genova con onde fino a tre metri in taluni punti. Il mare fa paura ed il cielo ancora adesso non promette nulla di buono. Fortissime raffiche di vento anche al Lagaccio, a Sampierdarena in zona Fiumara, alla Foce in viale Brigata e nella zona del porto Antico.
Situazione difficile anche per il traffico – con allagamenti sulla A10 sia all’altezza del bivio con la A26 che tra i caselli di Sestri e Pra’, cui si somma anche la chiusura del casello di Pegli – e per la circolazione ferroviaria, che fin dalle prime ore di questa mattina è stata particolarmente colpita nel tratto compreso tra Voltri e Cogoleto, dove i treni non hanno potuto circolare per diverso tempo a causa dei danni legati al maltempo.

Condividi

Facebook Comments

Note non trascrivibili.