L’esordio della neonata Nazionale di Poste Italiane

Condividi

“Calcio d’inizio” per la Nazionale di Poste Italiane pronta al debutto agli ordini di mister Angelo Di Livio, il campione della Juventus, della Fiorentina e della Nazionale che guiderà dalla panchina la squadra gialloblù.

 

La Nazionale di Poste è parte di un disegno di ampio respiro sostenuto dall’Amministratore Delegato, Matteo Del Fante, e dal Responsabile Corporate Affairs, Giuseppe Lasco, con il quale l’azienda punta alla valorizzazione dello sport come veicolo di integrazione e coesione tra colleghi favorendo lo spirito di squadra e diffondendo un messaggio di partecipazione e di leale competizione.

 

Attraverso le attività della Nazionale di calcio inoltre, Poste Italiane potrà moltiplicare anche le occasioni per iniziative di solidarietà e di vicinanza ai territori, interpretando in una chiave popolare e divertente la sua vocazione di azienda socialmente responsabile.

 

Mister Di Livio ha selezionato 30 giocatori al termine di uno stage di due giorni ed ha pianificato la preparazione della formazione gialloblù in vista dell’esordio della squadra il 31 marzo allo stadio “Mancini” di Fano, per l’incontro di cartello che la vedrà in campo con la Nazionale Cantanti, e dei successivi impegni agonistici in programma nel 2019. L’incasso della partita di Fano sarà devoluto a favore della Tma Onlus, la cooperativa sociale che si occupa di assistenza terapeutica alle persone colpite da disturbo dello spettro autistico.

 

Due i requisiti richiesti per poter partecipare alla selezione: essere dipendenti di Poste Italiane e il tesseramento con una società di calcio dilettantistica.

 

Gli atleti della compagine aziendale, la cui età media è di circa 35 anni, rappresentano in modo omogeneo tutto il Paese: 12 provengono dal Nord, 9 dal Centro e 9 dal Sud.

Condividi

Facebook Comments

Note non trascrivibili.